giovedì 11 luglio 2013

Succhietti di pasta di grano duro con salsina veloce a base di pomodori e panna di soia

Un primo piatto estivo e leggero, perfetto quando si ha poco tempo da dedicare alla cucina, adatto a chiunque, vegetariano, leggero e tanto buono. Prendendo spunto da una conversazione con la mia amica Marci, risalente a questo w-end, vorrei parlarvi della panna di soia. Uff che noia, sì sono ripetitiva (have a look here!) ma chi non l'ha mai assaggiata, può indietreggiare di fronte al nome stesso della "panna". Effettivamente un atteggiamento simile è più che comprensibile perché la panna da cucina tradizionale non piace nemmeno a me. Non mi piace il sapore forte di latte e, anche prima che a mio figlio fosse diagnosticata l'allergia ai latticini, la usavo pochissimo. I tortellini panna e prosciutto?! Sì, mi capitava di farli, sono un classico ma non ci impazzivo. Troppo grassa troppo "pannosa". E' tutto quello che la panna di soia non è. La panna di soia è leggermente più corposa del latte vaccino ma non ha nulla a che vedere con la panna vaccina. Vantaggi? Oltre a sceglierla per una questione di allergie/intolleranze ai latticini e di calorie (ne ha molte meno!) il suo gusto, non copre i sapori ma li esalta con dolcezza, di conseguenza è riuscita a conferire un sapore più delicato a questa salsina che sono certa non avrebbe avuto se avessi usato la panna tradizionale.
Adesso vi lascio alla preparazione e, data l'ora, non mi resta che augurarvi buon appetito e ci risentiamo domani per i saluti estivi! 
Ingredienti: (per 3 persone)
300 g di pasta corta
5 pomodori rossi sodi
2 cipolle di media grandezza
100 ml di panna da cucina di soia
1 ciuffetto di basilico
sale qb
peperoncino qb
Preparazione:
Ho scottato i pomodori in acqua bollente per poterli spellare senza fatica, li ho tagliati a dadini e ho messo da parte. Ho tagliato le cipolle a fettine, le ho fatte imbiondire con 4 cucchiai di olio e vi ho aggiunto il pomodoro a dadini con un ciuffetto di basilico fresco. Ho fatto cuocere per 5/10 minuti e ho spento il gas. Ho aggiunto la panna, ho mescolato e ho trasferito nel boccale del frullatore a immersione. Ho frullato tutto, ho aggiustato di sale e pepe. Ho portato l'acqua a ebollizione, ho aggiunto la pasta e, ancora al dente, l'ho trasferita nel wok nel quale avevo preparato il sughetto, ho fatto insaporire per bene e ho servito.

13 commenti:

  1. D'accordissimo! quella cicciosa di latte vaccino l'avevo salutata già da un bel po' ancor prima del passaggio completo a vegan! Non c'è paragone! Pensa che a me alcune marche piacciono talmente tanto che la mangio anche sul cous cous in bianco o come salsina per sformatini o crocchette ^.^ (non so quali usi, ma bjorg per me è la migliore! ..e anche valsoia, benchè mi dolga dirlo :D)
    baciuzz :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, vallè oppure Sojadè, cercherò la Bjorg, ma credo di non averla mai vista! baci baci

      Elimina
    2. *ovviamente intendevo VALSOIA e non vallè .. sono alla frutta, sorry!

      Elimina
  2. Buono a sapersi!!! La proverò sicuramente ^^ fra l'altro sto cercando fra le tue ricette una speciale senza latte nè uova da portare a un'amichetta di Cecilia... si accettano suggerimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè non fai un crumble con la frutta?! Ne ho provato uno mele e pere, ottimo (non l ho inserito perchè no foto), ti lascio il link http://www.sorelleinpentola.com/2013/01/crumble-i-love.html oppure con la frutta di stagione tipo le albicocche, ma trattandosi di bimba piccola (mi pare di capire soggetto allergico) io preferirei mele e pere. Unico accorgimento: occhio alla margarina che usi (io chiederei alla mamma per sicurezza!) oppure puoi fare questi muffin .. http://sfizievizi.blogspot.it/2013/05/light-banana-and-chocolate-muffin.html nei quali l'uovo si può omettere senza pregiudicare la buona riuscita della ricetta. Fammi sapere! baci

      Elimina
    2. Come sempre efficientissima ^^ ti ho risposto via mail, grazie!

      Elimina
  3. Wow ma domani la provo subito....in casa ho la classica panna da cucina ma prometto di provare quella di Soia non fosse altro perchè in estate è meno grassa,leggera da digerire e sensi di colpa sono sicuramente ridotti ;)
    A presto <3
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace proprio perchè è molto più leggera, poi ovviamente è questione di gusti! baci ketty :)

      Elimina
  4. Io, invece, amo la panna..anche se la uso pochissimo..la sostituisco sempre con cose più leggere...e ora, la tua panna di soia mi incuriosisce parecchio..voglio provarla.
    La pasta fatta così, mi ricorda un cavallo di battaglia di mia mamma, solo che lei ci metteva la panna tradizionale..BUONISSIMA ! Bacini e buon pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In passato sostituivo spesso la panna vaccina con il philadelphia o altri formaggi da spalmare ma dato che ormai in casa sono 'haram' (proibiti) uso la panna di soia che mi soddisfa pienamente!! baci, bella e buon pomeriggio a te!

      Elimina
  5. Certo che scrivere a quest'ora sotto ad un piatto così invitante...
    Ciao Serena e grazie per essere venuta a trovarmi e per i graditissimi complimenti. Contatterò sicuramente la ragazza e spero di riuscire a farle capire ciò che vorrei.
    Con te ha fatto un capolavoro.
    Vedrai più avanti dalle fotografie.
    A presto e, sono riuscita ad aggiungermi!
    Ciao, Lorena

    RispondiElimina
  6. No no, non cambio proprio nulla. Mi "intriga" solo il timbro.
    Mi fanno troppo sorridere questi civettini a lato che mi sbirciano mentre ti scrivo. Troppo troppo bellino.
    Ciao e grazie.

    RispondiElimina

Se hai provato a realizzare una mia ricetta o vorresti provarla, aggiungi un commento o chiedimi un consiglio. Anche semplicemente un saluto, mi renderà felice e arricchirà il mio blog.