sabato 1 giugno 2013

Tranci ai frutti di bosco

In quest'ultimo periodo sono accadute diverse cose, avvenimenti di ogni giorno che mi hanno aiutata a far luce su alcune persone a me abbastanza vicine. E' un periodo strano e come in tutti i momenti di osservazione, ho preferito parlare pochissimo della mia vita privata qui. Un momento in cui sono stata sommersa di lavoro, in cui sono stata meno paziente, in cui - senza volerlo - ho messo alla prova alcuni rapporti di "amicizia" (?) "conoscenza" (?), rapporti che fatico a definire. 
Un periodo di difficoltà che si superano, ma fin quando ci sei dentro, non ne senti che il peso. In questo periodo ho capito che devo lavorare su me stessa e fidarmi di più del mio istinto e meno delle parole compiacenti, delle apparenze. Perchè il buonismo e l'affettazione, prima o poi mostrano il loro vero volto. Adesso, però, mettiamo da parte le negatività e concediamoci una fetta di questi trancetti che io servirei per accompagnare un tè o un caffè pomeridiano e con i quali do il benvenuto a giugno!
Ingredienti: per circa 6 tranci
135 ml di latte di riso aromatizzato alle mandorle La finestra sul cielo
200 g di farina 00
10 g di lievito
80 g di yogurt di soia ai frutti di bosco
60 ml di olio di semi
60 g di zucchero di canna
Per la decorazione:
50 g di zucchero a velo
2 cucchiai di frullato ai frutti di bosco
roselline Dolcedecoro- Guenthart
Preparazione:
Per prima cosa ho acceso il forno a 180 gradi e mi sono quindi dedicata all'impasto. In una terrina ho unito lo yogurt, il latte di riso, l'olio di semi, lo zucchero di canna e infine la farina e il lievito.
Ho mescolato per fare amalgamare bene gli ingredienti e ho ottenuto una consistenza simile a quella che si ha quando si prepara l'impasto per muffin, quindi morbida ma per nulla liquida.
Ho rivestito di carta da forno una teglia di dimensioni 20x20 e vi ho versato il composto. Ho fatto cuocere a 180 gradi per 20 minuti. Ho lasciato raffreddare e dopo 10 minuti ho ricavato i tranci. Una volta freddi, in una tazza da latte ho mescolato lo zucchero a velo setacciato con due cucchiai di frullato di frutti di bosco fino a ottenere una crema molto densa che ho spalmato sui tranci.
Ho atteso che la glassa si solidificasse (occorrerà circa mezzora a temperatura ambiente) e ho servito.

Note:
  • La ricetta, completamente stravolta per adattarla alle mie esigenze, è tratta dal libro "Muffin". 
  • Se l'impasto dovesse essere troppo duro aggiungere dell'altro latte.
  • Potete sostituire lo yogurt ai frutti di bosco con dello yogurt naturale
  • Se desiderate ottenere dei tranci più bassi, basta stendere l'impasto su una teglia più grande e farli cuocere un pò meno.
  • Se non avete il frullato di frutti di bosco, potete usare del succo di limone o di altri agrumi.
  • Il colore della glassa non è ottenuto con coloranti artificiali ma dato dal frullato di frutti di bosco.





25 commenti:

  1. bellissimi i tuoi trancetti e chissà che gustosi! bellissimo il nuovo look del tuo blog, anch'io ho cambiato veste! ciao sere!

    RispondiElimina
  2. Riguardo i rapporti di amicizia potrei scrivere un'enciclopedia...non mi sorprendo più di nulla...lasciamo perdere...questi dolcini li prendo volentieri invece e benvenuto giugno! Baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti rosalba la penso come te:meglio concentrarsi su altro! ;)

      Elimina
  3. ciao Serena ,complimenti i tuoi dolcetti sono una vera delizia , da mangiare subito ...un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Inauguriamo questo mese splendido,a parte il fatto che ci è nato mio figlio,è un mese estivo che amo per la calma che precede Luglio e Agosto.....lo inauguriamo con i tuoi dolci tranci,complimenti anche per la deliziosa presentazione!
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ketty cara, dici bene, giugno è moderazione e calma in attesa dei caldi e caotici luglio e agosto!Speriamo solo che arrivi l'estate!

      Elimina
  5. Hai messo scritto quello che provo io da qualche tempo e anche se il blog mi aiuta a distrarmi un po', le parole fanno molta fatica a uscire. E con quelle la voglia di cucinare, anche se mi costringo a farlo, semplicemente perché è l'unico modo che ho per distrarmi da tutto e per pensare un po'.
    I tuoi trancetti allo yogurt sono davvero gustosi. Ne immagino il profumo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte, paola, capita di non riuscire a raccapezzarsi ma poi a un certo punto, di punto in bianco, tutto diventa palesemente nitido .. Ti ringrazio per tutto e ti auguro di uscire presto da questo impasse.

      Elimina
  6. Questi periodi Serena sono necessari perchè ti aiutano ad aggiustare il tiro,i giusti limiti.A togliere veli inutili.Non è semplice viverli nè metabolizzarli.ma poi una mattina ti svegli e ti senti più forte.
    Mi piacciono questi dolcetti e mi piacciono tanto le foto "viste" dall'alto.
    Ti abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica, grazie. Condivido pienamente le tue osservazioni, è solo questione di tempo.

      Elimina
  7. Bel modo di dare il benvenuto a giugno! Mi aggiungo volentieri se c'è ancora posto per un caffè pomeridiano, ma anche un tè, perché no!
    Mettono allegria questi trancetti e sono sicura che sia stato il modo migliore per tirarti un po' sù. Non sempre le persone sono quello che ci fanno vedere e molto spesso la sofferenza è inevitabile. Ma importante è saper superare con saggezza questi momenti e trarre gli insegnamenti.
    ps. ti dico pure che sono molto brava in teoria!!! A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Any, in realtà l'introduzione al post è in linea con questo strano inizio d'estate.. prima o poi arriverà il caldo e anch'io tornerò al mio consueto "chisenefrega"! un abbraccio

      Elimina
  8. Sì sì dove c'è la fetta sbuco io, e ne prendo una anche bella grande con l'augurio che tu possa trovare un pò di quella serenità dopo questo periodaccio!
    Un abbraccio caldo caldo!
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara vale, grazie mille. SOno momenti che capitano ma che passano .. un abbraccio a te.

      Elimina
  9. OMG the blog looks beautiful (It's been a while I didn't come here..and the pictures are amazing.

    I agree with all what you said in the intro. Most people "unfold" with time. Just sit back and watch..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks a lot for every single word, nada!

      Elimina
  10. Serena mi dispiace leggere tutto cio' perche' immagino che non e' un bel momento... molte volte ci sono persone che ci deludono ma forse e' meglio perderle....
    con un dolcetto un po' di delusione si allevia.. e i tuoi con i frutti di bosco sono deliziosi.
    ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao ombrettina, grazie mille! Non è nulla di grave, capita di realizzare che certe situazioni non sono così come avevamo creduto (?) sperato (?) che fossero.. ma la vita va avanti per fortuna perchè ci sono cose realmente importanti che meritano la nostra attenzione. un abbraccio

      Elimina
  11. Dolce Sere vuoi che inizio a raccontarti la mia epopea sull'amicizia? Tu, io, le nostre chiacchiere con un buon caffè e i tuoi trancetti super golosi... Mi spiace, ci sono passata anche io e ti capisco bene, l'importante è sapersi accorgere in tempo..
    Ti abbraccio forte forte e ti auguro una buona serata, che per me finirà presto perchè sono cottissima e siamo solo a martedi!!!
    baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vale cara, hai proprio ragione.. sul tema, c è davvero tanto da dire e sarebbe bello poterlo fare nella real life con un buon caffè davanti!! Chissà che un giorno non accada davvero?! :) Un abbraccio grande a te e grazie!!

      Elimina
  12. Amicizia ...grande parola con un immenso significato alla quale purtroppo oggigiorno non se ne da più il giusto peso e sempre più spesso mi accorgo che molte persone ti sorridono solo per un mero interesse. Bisogna imparare a riconoscerle e tenerle lontane dalle propria vita privata.
    Questi tranci sono deliziosi e mi piace molto la glassa ai frutti di bosco :) Bacio

    RispondiElimina

Se hai provato a realizzare una mia ricetta o vorresti provarla, aggiungi un commento o chiedimi un consiglio. Anche semplicemente un saluto, mi renderà felice e arricchirà il mio blog.