lunedì 7 aprile 2014

Crema pasticcera al limone ispirata alla ricetta di sal de riso - versione senza proteine del latte - Poloblog IV edizione



Salve a tutti,
oggi prima di parlarvi di una crema davvero speciale che credo diventerà la mia base preferita per le farciture, desidero presentarvi la IV edizione dell'iniziativa Poloblog ovvero un progetto dedicato alla collaborazione tra diverse blogger e l'azienda Poloplast, leader nel settore dei contenitori in plastica e in grado di offrire una gamma completa di articoli per gelaterie, pasticcerie e catering conosciuta in tutta Italia e anche all'estero. 
Le materie prime utilizzate vengono selezionate accuratamente e viene controllato l'intero processo produttivo in modo da riuscire a offrire al cliente un prodotto sicuro ma dal design ricercato e riutilizzabile. 
L'azienda vanta oltre 1400 prodotti suddivisi in 10 categorie, sfogliate qui il catalogo completo e unitevi alla loro pagina facebook per essere sempre aggiornati! Ovviamente seguitemi per scoprire  i tantissimi prodotti poloplast che l'azienda mi ha gentilmente inviato!


Adesso parliamo della crema pasticcera al limone a cui accennavo in apertura.
Oltre a essere molto limonosa, ha una buona densità per via della presenza di numerose uova e della panna e pertanto è perfetta per farcire torte ma anche bignè o frolle o rotoli.


La ricetta è ispirata a quella del pasticcere Salvatore de Riso, ma in versione milk-free, ovvero realizzata con prodotti vegetali. 
Ingredienti:
Crema al limone
2 limoni
40 g di margarina 100% vegetale (chi non ha problemi di allergie/intolleranze può usare il burro)
40 g di zucchero semolato
60 ml di succo di limone filtrato
Crema pasticcera
280 ml di latte di riso
120 ml di panna liquida (non montata) 100% soia professional crem
5 tuorli di uovo (De Riso ne usa 7 ma io ne ho messi 5)
120 g di zucchero semolato
32 g di amido (di grano o di mais)
1 pizzico di sale
3 limoni
la polpa di 1/2 baccello di vaniglia
50 ml di limoncello fatto in casa (oppure industriale)
Altri ingredienti:
50 g di panna di soia professional crem montata (il peso si riferisce alla panna dopo che è stata montata)
50 ml di limoncello
5 g di zucchero (io non l'ho aggiunto)

Preparazione:
  • Spremete i limoni, grattugiate la buccia di entrambi e lasciatela in infusione con il succo per circa 20 minuti.
  • Prendete una casseruola e, con le fruste elettriche, mescolate i tuorli con lo zucchero e dopo di ciò aggiungete il succo di limone filtrato.
  • Mescolate e cuocete a fiamma dolce a circa 80 gradi per 1 minuto. Io non avevo il termometro da cucina e quindi mi sono comportata come faccio per tutte le altre creme. Bloccate dunque la cottura immergendo la casseruola a bagnomaria di acqua fredda e continuate a mescolare.
  • Raffinate la crema con un mixer a immersione per qualche secondo fino a ottenere una crema liscia e vellutata. (Potete ottenere lo stesso risultato con le fruste elettriche)
  • Lasciate raffreddare fino a 50 gradi e dopo di ciò aggiungete la margarina a pezzi ed emulsionate con il mixer a immersione.
  • Coprite la crema con la pellicola trasparente e riponetela in frigorifero.



  • In una casseruola versate il latte e la panna, aggiungete la scorza dei tre limoni e portante lentamente a ebollizione.
  • In un'altra casseruola mescolate i tuorli con lo zucchero, i semini di vaniglia, l’amido di mais e il sale.
  • Togliete da fuoco e lasciate in infusione per circa 1 ora;
  • Filtrate il latte e versatelo, sempre mescolando, sul composto di uova.
  • Ponete la casseruola sul fuoco a fiamma dolce e cuocete sino a raggiungere gli 80°C per circa 1 minuto. Come vi dicevo, in assenza di un termometro da cucina, regolatevi in base all'esperienza, ricordando che la crema deve cuocere ma non deve arrivare a bollire.
  • Appena la crema sarà pronta, mettetela in un contenitore (meglio se in vetro o in acciaio) e copritela con la pellicola trasparente posta a diretto contatto con la superficie e riponetela in freezer per circa 20 minuti e poi passatela in frigo.
Quando entrambe le creme saranno fredde, assemblatele amalgamando bene e aggiungete 50 g di panna montata con 5 g di zucchero (io ho omesso lo zucchero, dato che la mia panna era già dolcificata) e 50 ml di limoncello. Mescolate bene e riponete nuovamente in frigo.



Note:
  • Nei prossimi post vi mostrerò come l'ho utilizzata. E' un pò più laboriosa di altre creme, ma ne vale assolutamente la pena.
  • La polpa di vaniglia va aggiunta nelle dosi indicate (almeno 1/2 bacca), servirà a rendere più delicata la crema. 



La crema è stata servita in una coppetta poloplast art.0502-150cc su

7 commenti:

  1. Complimenti per la collaborazione e complimenti per questa crema pasticcera deve essere una delizia, io la mangerei così come dolce di fine pasto! Baci

    RispondiElimina
  2. Sai quanto amo il limone... perciò questa crema è perfettamente nelle mie corde! Non vedo l'ora di scoprire come l'hai utilizzata! Un bacio!

    RispondiElimina
  3. Ciao Serena, complimenti per la bellissima collaborazione e grazie mille per questa bellissima ricetta, io adoro pazzamente le creme al limone e più in generale i dolci al limone, questa crema è sicuramente limonosa come piace a me e sicuramente buonissima, mi piace davvero tantissimo e mi piacerebbe provarla in quanto è molto versatile:))
    un bacione e buon inizio settimana:)
    Rosa

    RispondiElimina
  4. Che bontà questa crema! Un bacio :)

    RispondiElimina
  5. Che bella consistenza e chissà che profumo! Le crostate di frutta fresca verranno una delizia con questa crema!

    RispondiElimina
  6. Sempre buonissima la crema pasticcera, grazie anche per questa versione!!

    RispondiElimina
  7. Una versione in più da provare..deve essere buona.
    Grazie per la ricetta.
    Inco

    RispondiElimina

Se hai provato a realizzare una mia ricetta o vorresti provarla, aggiungi un commento o chiedimi un consiglio. Anche semplicemente un saluto, mi renderà felice e arricchirà il mio blog.