sabato 14 aprile 2018

Ciambelline al limone

Buon pomeriggio e buon sabato a tutti,
ci siamo risvegliati con un vento proveniente dal deserto che, nella Sicilia orientale, si aggira intorno ai 35 nodi e, nonstante gli abiti leggeri, sembra tutto fuorchè essere in primavera!   
Ad ogni modo, sperando che la primavera faccia realmente capolino, ho preparato queste ciambelline profumate di limone che ritengo possano essere perfette per la merenda di grandi e piccini. 
Le ciambelline hanno una consistenza molto soffice grazie all'uso di yogurt e olio nell'impasto, un gusto delicato offerto dalla presenza del limone e rafforzato dallo sciroppo al limoncello e dalla glassa e, dulcis in fundo, dalle scorzette grattugiate che non sono soltanto appannaggio della decorazione ma parte integrante del gusto del plumcake.
Preferite l'olio di oliva all'olio di semi, altrimenti detto: non sostituite l'olio d'oliva con l'olio di semi. Se volete, per l'impasto potete usare uno zucchero grezzo al posto del semolato, io l'avevo finito e quindi  ho dovuto usare quello raffinato, viceversa vi sconsiglio di usare zucchero grezzo per lo sciroppo e la glassa.
Vi lascio alla preparazione e vi auguro buon weekend!
Ingredienti
stampi in silicone per ciambelline  
200 g di farina 00
200 g di zucchero semolato
3 uova
100 g di yogurt bianco di soia
80 ml di olio extra vergine di oliva leggero
1 cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio
il succo di 1 grosso limone + la scorza di due limoni non cerati
2 cucchiai di limoncello home-made
Sciroppo:
50 ml di acqua
40 g di zucchero
1 cucchiaio di limoncello
Glassa
70 g di zucchero a velo
gocce di limone qb
scorzette grattugiate
Preparazione:
  1. Accendete il forno a 180 gradi in modalità ventilata.
  2. Prendete una ciotola e versatevi l'olio extra vergine di oliva, lo yogurt, il succo di limone filtrato, la scorza grattugiata, il limoncello. Mescolate per far amalgamare.
  3. Prendete un'altra ciotola capiente e sbattete lo zucchero con le uova, quindi aggiungete gradualmente la farina, il bicarbonato di sodio e il composto della prima ciotola.
  4. Fate cuocere a 180 gradi in modalità ventilata per una quindicina di minuti. 
  5. Appena sfornate preparate lo sciroppo.
  6. Prendete un pentolino e versatevi acqua, zucchero e limoncello. Fate cuocere a fiamma media fin quando lo zucchero si sarà sciolto. Spegnete e lasciate raffreddare.
  7. A questo punto preparate la glassa: prendete una tazza e versatevi lo zucchero a velo e poche gocce di succo di limone aumentando la dose fin quando otterrete un composto molto denso ma leggermente scorrevole. 
  8. Lasciate intiepidire le ciambelline e versatevi delicatamente lo sciroppo, fate raffreddare su una gratella e poi aggiungete la glassa. Infine decorate con delle scorzette di limone grattugiate. 
Note:
  • Se potete, non sostituite il lemoncello, ne' nell'impasto nè nello sciroppo e grattugiate le scorzette proprio come vedete in foto, il tutto contribuirà a dare un aroma di limone intenso ma delicato e a coprire l'eventuale sapore di olio di oliva. 
  • Le dosi indicate sono per una decina di ciambelline
  • Come agente lievitante ho usato il bicarbonato di sodio, se volete, potete sostituirlo con il lievito chimico in polvere (composto da bicarbonato, amido e cremor tartaro vedi qui)
  • Conservazione: senza toglierli dagli stampi, conservateli in un sacchetto in plastica per alimenti (quelli grandi per congelare i cibi) e si manterranno morbide per almeno due giorni (oltre non saprei dirvi!) 

2 commenti:

  1. Ciao Serena, che buone queste ciambelline...da riproporle quanto prima, grazie!

    RispondiElimina
  2. Ciao, nuova follower; complimenti per blog e post; questo l'ultimo pubblicato da me: https://ioamoilibrieleserietv.blogspot.it/2018/05/25-indiscrete-domande-cinematografiche.html


    Se ti va ti aspetto da me come lettrice fissa


    Grazie

    RispondiElimina

Se hai provato a realizzare una mia ricetta o vorresti provarla, aggiungi un commento o chiedimi un consiglio. Anche semplicemente un saluto, mi renderà felice e arricchirà il mio blog.